Fratello vittime, stop 'curva morte'

Nuovo appello per la messa in sicurezza della statale 129 Nuoro-Macomer, dove il giorno di Natale, all'altezza di Orotelli, sono morti i fratelli Francesco e Matteo Pintor, di 23 e 16 anni, e dove è rimasto ferito gravemente il cugino Alessandro Satta, 23 anni, autista della Ford Fiesta, dopo l'impatto nella cosiddetta "curva della morte". Un appello postato su Facebook da Giovanni Pintor, 20 anni, fratello delle due vittime, scampato miracolosamente alla morte, mentre viaggiavano verso Pattada per il pranzo di Natale a casa della nona. "Un mese fa ho perso Matteo e Francesco, i miei fratelli - scrive Giovanni - Per andare a Pattada si passa dalla Ss 129 e di solito al Km 64 di questa strada si muore, io l'ho visto. In quel maledetto tratto ci sono più croci che chilometri e in quella curva, la "curva della morte", ci si può fermare scendere dalla macchina e contare una per una le vite finite in modo crudele". Il giovane chiede aiuto sui social affinché gli amici lo aiutino a far arrivare il suo appello alle istituzioni competenti: "La strada è di competenza dell'Anas - prosegue Giovanni - con il vostro aiuto voglio far arrivare questo messaggio a chi di dovere per sensibilizzare e far riflettere, a prescindere dall'efficacia di questo gesto. Aiutatemi ad allargare il messaggio. Adesso basta. Per Francesco per Matteo per Alessandro per me, per tutti noi. Mandiamoli al lavoro". Sull'urgenza della messa in sicurezza della statale, qualche settimana fa, si erano riuniti a Orotelli i sindaci del territorio che ora premono affinché i lavori inizino al più presto. (ANSA).

Altre notizie

Notizie più lette

  1. SardiniaPost
  2. ANSA
  3. Sardegna News
  4. Sardegna News
  5. Sardegna News

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Busachi

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...